Interno del Guan Di

Il tempio segue i culti e i riti della religione tradizionale cinese

foto © 2008
Incensi nel tempio di Guan Di

All'ingresso vengono posti numerosi "zampironi" di incenso

foto © 2008
Guan Di temple, interno

Rispetto ad altri templi del centro storico, il Guan Di è forse più frequentato

foto © 2008

Si tratta di un tempio cinese di piccole dimensioni collocato lungo Jalan Tun H. S. Lee a Kuala Lumpur, su una strada parallela alla più nota “Petaling Street”, la via che attraversava il quartiere cinese della capitale della Malesia coloniale; poco distante, di fronte ad esso, sorge invece il tempio indiano Sri Maha Mariamman. Il tempio è conosciuto come Guan Ti Miao o Guan Di o Guan Zhao Hui a seconda dei dialetti utilizzati. È sede dell’associazione cinese Kwong Siew.

Il tempio ha origine probabilmente nel 1888 come piccolo “shrine” dei culti tradizionali cinesi. Oggi si presenta con un ingresso stretto, alla cui guardia ci sono i consueti “chi-lin” o cani-leoni, figure mitologiche ricorrenti nell’architettura sacra cinese, che si dice proteggano l’area del tempio (o quella di altri luoghi pubblici e privati) da entità maligne.

All’interno del tempio è conservato un pugnale antico di provenienza della Cina vecchio di almeno un secolo – il pugnale è conosciuto anche come Guan Dao ed è uno degli elementi che caratterizza la divinità principale del tempio, Guan Ti.

Ti potrebbe interessare
Discussione