Koh Lipe, sunrise beach

foto 2012
Koh Lipe, bar lungo spiaggia

Koh Lipe, barche pescatori

foto © 2012
Koh Lipe, chalet sul mare

foto © 2012
Koh Lipe, pattaya beach

foto © 2012
Koh Lipe, ristoranti locali

foto © 2012
Koh Lipe, sentiero pedonale

foto © 2012

Koh Lipe è una piccola isola thailandese dell’arcipelago di Adang-Rawi nel Mare delle Andamane, precisamente nell’estremità a Sud Ovest della Thailandia, vicino al confine con la Malesia (non distante da Langkawi).

L’isola si trova a ridosso del Parco Marino di Koh Tarutao, il secondo più grande della Thailandia.

In passato l’isola era disabitata ed è stata occasionalmente popolata dal gruppo etnico degli Urak Lawoi “zingari” del mare di origine malese che vivevano di pesca in maniera nomadica. In seguito la vicina Koh Tarutao era stata anche sede di una prigione, ma oggi è parte del parco marino protetto.

 

Caratteristiche dell’isola

L’isola ha tre principali spiagge: Had Pattaya (had in lingua thai vuol dire spiaggia) e le cosiddette Sunset beach e Sunrise beach.

Sunset Beach è una piccola baia di fronte agli isolotti di Butang. Si tratta di una parte più riservata dell’isola, dove, come il nome suggerisce, è possibile ammirare il tramonto in quanto è rivolta ad Ovest. Si trova a 15-20 minuti a piedi dalle altre spiagge.

Sunrise Beach, collocata invece a Est, è una lunga spiaggia di sabbia bianca. Nelle vicinanze della spiaggia si trova il villaggio Chao Ley, dove risiede la piccola popolazione locale.

Pattaya è la spiaggia principale di Koh Lipe, molto grande e idonea per chi pratica snorkeling. La sera ospita anche diversi bar, in alta stagione può diventare un po’ affollata.

L’isola è tagliata da una stradina sui lati della quale sono presenti numerosi negozietti, ristorantini e altre amenità. Sull’isola non sono presenti mezzi a motore (salvo pochi da lavoro posseduti dagli abitanti) ed è possibile percorrerla in lungo e largo interamente a piedi.

 

Stagioni di Koh Lipe

La stagione ottima per andare a Koh Lipe va da Novembre fino a Febbraio. Mentre la stagione non consigliata va da Maggio fino a Novembre. Durante questo periodo sono pochi i traghetti che raggiungono l’isola e molti resort sono anche chiusi. Tutto sommato, come la vicina Langkawi, non è un luogo che conosce particolari precipitazioni, quindi anche in bassa stagione è possibile godere dell’isola e delle sue bellezze naturali, col vantaggio di non avere molta folla. Per chi è intenzionato a fare snorkeling o diving in alto mare, è possibile che alcune aree sia sconsigliate per la corrente.

Snorkeling e Diving a Koh Lipe

Mete per lo snorkeling possono essere le due piccole isole di Koh Kra e Koh Usen, raggiungibili al largo di Sunrise beach, in quanto contraddistinte da barriera corallina più vivace degli altri punti dell’isola. La visibilità sott’acqua è migliore durante l’alta marea – ma occorre tenere conto di eventuali correnti.

Anche il parco marino Tarutao ha delle aree interessanti per chi vuole immergervisi ed osservare la natura marina. In particolare le isole di Ko Rawi, Koh Butang e Koh Lokoi.

Koh Lipe e l’arcipelago circostanti si presta anche a chi intende fare diving. Nei diversi luoghi di immersione è possibile avvistare gli squali balena, mante, serpenti di mare e altre creature marine macro e micro. I siti di immersione prediletti sono la Eight Mile Rock, un reef che ospita una vita marina molto abbondante a diverse profondità, nonché Koh Sawang, Koh Phung, Koh Tong e il relitto di Yong Hua (i resti di un peschereccio thailandese che affondò nel 1996).

 

Come raggiungere Koh Lipe

È consigliabile munirsi di denaro contante e altri beni di prima necessità prima di raggiungere l’isola. Inoltre è raccomandabile non eccedere con bagaglio. Molte imbarcazioni sostano su una piattaforma antistante l’isola e da lì occorre spostarsi su longboats per poi sbarcare direttamente in spiaggia. Sull’isola, per chi proviene dalla Malesia, è presente una piccola dogana-sportello immigrazione sul quale vengono timbrati i passaporti vicino al Bundhaya Resort, ma è alquanto disorganizzato ed occorre prestare attenzione. 

Via mare

L’isola è raggiungibile dalla Malesia o dalla Thailandia. – Per la Malesia, da Novembre fino a Maggio ci sono due traghetti che giornalmente partono da Langkawi (Telaga Harbour), uno la mattina e l’altro il primo pomeriggio, per poi ripartire in senso inverso. Il tragitto in barca dura circa tra 1 ora e 2 a seconda delle condizioni del mare. Ci sono anche cd. speedboat privati, ma i prezzi praticati e gli orari di partenza variano. Da maggio a novembre non ci sono normalmente i ferry e l’unico collegamento con la Malesia è rappresentato dagli speedboat.

Per la Thailandia, invece, ci sono collegamenti con il molo di Pak Bara, nella provincia di Satun. Altri collegamenti in alta stagione sono presenti verso altre isole e località della costa.

Via aereo

Non ci sono aeroporti sull’isola, i più vicini sono quelli di Hat Yai in Thailandia (collegato col molo di Pak Bara) e quello di Langkawi in Malesia. Compagnie come Air Asia, Malaysia Airlines, Malindo e altre minori garantiscono collegamenti giornalieri o settimanali con queste destinazioni verso altri capoluoghi principali della Malesia e della Thailandia.

 

Discussione