di
The RuMa hotel
RuMa Hotel

In questo articolo abbiamo deciso di parlare dell’albergo The RuMa, un moderno boutique hotel che si trova nel centro della capitale malese, Kuala Lumpur.

The RuMa è un hotel unico che offre ai suoi viaggiatori un’esperienza ed un’atmosfera diversa da quella che offrono gli altri numerosi alberghi della città.

Continua a leggere
di
nasi kerabu

Kuala Lumpur è decisamente una capitale culinaria, che la rende la destinazione ideale per chi fosse intenzionato a gustare una delle migliori cucine asiatiche.

In termini di qualità del cibo e varietà, non ci sono paragoni con altre città del sud-est asiatico : la multi-etnicità del paese influisce sull offerta culinaria, che include anche le cucine de paesi confinanti e più lontani. L’alimento principale in Asia è il riso, e la Malesia non fa eccezione a questa regola. Grazie al clima soleggiato in pratica 365 giorni all’anno, si trova un’abbondanza di frutta e verdura, mentre carne, pollame e frutti di mare sono poco costosi e facilmente reperibili.

L’offerta culinaria locale si divide principalmente in Malay, cinese e indiana.

La cucina Malay (Malese musulmana), in generale è ricca di erbe e aromi quali citronella, tamarindo, peperoncini freschi, zenzero e aglio.

I piatti popolari da non perdere assolutamente sono i seguenti: nasi lemak (riso cotto nel latte di cocco), sambal belacan (una salsa a base di peperoncini, scalogno, lime e belacan, una pasta di gamberi dall’odore pungente tipica della Malesia), beef rendang (uno stufato di manzo speziato, mangiato tradizionalmente durante le maggiori feste musulmane durante l’anno) e il satay ( spiedini di pollo, agnello o manzo marinati in erbe aromatiche poi grigliati e serviti con una salsa a base di arachidi). In generale la cucina Malay è moderatamente piccante.

 

Continua a leggere
di
Chi siamo

foto © 2016

Viaggiare con i propri figli rappresenta senza dubbio un’esperienza indimenticabile: scoprire il mondo con loro e le sue grandi differenze culturali e naturalistiche rappresenta una parte importante dal loro sviluppo personale.

Ma quando si tratta di viaggiare in famiglia nascono anche paura e dubbi per tutto ciò che riguarda la preparazione del viaggio e il viaggio stesso.

Non tutti i paesi sono ideali per accogliere famiglie con bambini, ma fortunatamente la Malesia fa parte di quelli perfetti per un viaggio con i propri figli, offrendo servizi adatti ai più piccoli.

In questo articolo, vi aiutiamo a prepare al meglio le vostre prossime vacanze in famiglia nella calda terra di Sandokan grazie ai nostri 10 consigli per un viaggio senza pensieri.

Continua a leggere
di
Tiarasa Escapes Glamping Resort
Tiarasa Escapes Glamping Resort

Avete voglia di scappare dalla frenesia di Kuala Lumpur ?

Perfetto! Numerosi sono i posti nei pressi della città dove andare per un weekend nel mezzo della natura, e in questo articolo vi aiuteremo a scegliere quale jungle retreat corrisponde di più alle vostre esigenze per una breve fuga dalla città.

Continua a leggere
di
Piatti tradizionali malesiani

Mangiare per vivere o vivere per mangiare?

Se non vi siete mai fatti questa domanda, state sicuri che durante il vostro soggiorno in Malesia avrete l’occasione di chiedervela e chissà magari anche di trovare una risposta!

La multiculturalità di questo paese si può osservare a tavola assaporando diverse pietanze culinarie.

Continua a leggere
di
49103453_10156909399917208_8637412758217818112_n

Numerosi sono i personaggi famosi nel mondo intero di cui non sappiamo nulla.

In Malesia ad esempio, ci sono personalità famose nel mondo dello sport, della moda o ancora del cinema che certamente conoscete tutti (o gran parte) ma che prima di leggere questo articolo non sapevate che erano nati in Malesia.

Continua a leggere
di
fullsizeoutput_122d

Questo articolo ha per obiettivo di parlare della mia esperienza in Malesia come vegetariana, dopo averci vissuto per sei mesi – e la facilità di trovare del cibo vegetariano nel paese.

Prima di tutto, una piccola presentazione: mi chiamo Solène e sono vegetariana da sette anni. Durante i miei diversi viaggi,  sia in Europa che nel resto del mondo, sono rimasta alcune volte delusa nel vedere che non tutti paesi propongono alternative vegetariane. Per me, il cibo occupa una grande parte nella scoperta di un nuovo paese, della sua cultura e delle abitudini locali.

È vero che i vegetariani sono sempre più numerosi in questi ultimi anni, siamo in un’epoca in cui  mangiare più sano e in modo responsabile ha una grande importanza e di conseguenza numerosi ristoranti aprono un po’ dapertutto per rispondere a questa nuova domanda. In questo articolo, parlerò ovviamente dei ristoranti green & healthy che ho provato durante il mio soggiorno ma sopratutto della ricchezza culturale della Malesia, paese multietnico dove i buddisti, principalmente vegetariani, rappresentano una grande parte.

La Malesia, un paese multietnico

La Malesia è un giovane paese che ha celebrato 61 anni di indipendenza nel 2018. Il paese come lo conosciamo oggi è il risultato di numerose guerre di conquista per ottenere l’indipendenza. La Malesia, come molti altri, fu sottomessa durante numerosi anni alle regole dei coloni. I portoghesi sono stati i primi a mettere piede sul territorio, attratti dal commercio di spezie. Sono rimasti lì per più di un secolo, per poi essere cacciati via dagli olandesi e dagli inglesi.

Furono soprattutto gli inglesi che, bisognosi di manodopera, fecero arrivare in massa nel paese cinesi e indiani. Questo spiega la diversità culturale osservabile oggi in Malesia. La seconda guerra mondiale diffuse il desiderio di libertà in Malesia, mentre i giapponesi invadevano il territorio. La Federazione della Malesia ottenne l’indipendenza nel 1957.

Per me, spiegare la storia di questo paese multietnico è molto importante perché spiega la sua  tolleranza che vediamo oggi. Grazie alla sua storia, il paese è abitato da malay, indiani, Orang Asli (la popolazione originaria aborigena)  e cinesi, tutti cittadini malesi. Diverse etnie significa anche diverse religioni:  la religione principale è l’islam, ma il buddismo , cristianesimo e induismo sono religioni attive e parte importante della cultura del paese, e feste nazionali per tutta la Malesia le loro celebrazioni religiose.

Due giorni dopo il mio arrivo, i miei colleghi  mi portarono ad un tempio a due minuti dell’ufficio per celebrare una festa buddista. Mi spiegarono che in Malesia, tutti sono sempre benvenuti a festeggiare. Al nostro arrivo, vedo subito un bel buffet vegetariano e capisco che il mio soggiorno non sarà un problema per quanto riguarda il cibo. Qualche settimana dopo, ho vissuto un’altra esperienza simile.

Continua a leggere
di
borneo-rainforest-lodge

Utilizzate in medicina sin dall’antichità, le sanguisughe sono oggi diventate fonte di disgusto e paura.

In questo articolo vi spiegheremo la storia affascinante di questo piccolo invertebrato.

Storia

La sanguisuga è conosciuta dappertutto sin dall’antichità per i suoi morsi dai numerosi vantaggi.

Ippocrate, padre della medicina, è stato il primo a promuovere l’uso delle sanguisughe attraverso la sua teoria degli umori. All’epoca, secondo lui, il ruolo della sanguisuga è di aspirare il male che esiste nel nostro sangue per ristabilire l’umore salutare degli uomini.

Nel Medioevo, la sanguisuga diventa ancora di più popolare tanto tra i re ed i nobili che per i contadini, che le trovano facilmente nei fiumi.

Nel diciannovesimo secolo, la sanguisuga conosce il suo momento di gloria grazie al dottore francese François Broussais.

Costui era dell’opinione che  tutti i mali conosciuti sono provocati da un infiammazione del tratto intestinale. Nella sua teoria, Broussais spiega che l’unica soluzione per curare le malattie è di succhiare il sangue dal corpo. Da questo momento, in tutto il mondo, la richiesta di sanguisughe esplode, al punto che tutte le farmacie avevano un contenitore pieno di sanguisughe.

 

Le sue numerose virtù

Per capire perché la sanguisuga era così popolare per un periodo così lungo bisogna conoscere meglio le sue virtù.

Per cominciare, la sanguisuga ha una saliva unica, dalle proprietà che potremmo definire  miracolose.

Come spiegato prima, nonostante  la sanguisuga sia stata utilizzata in medicina sin dall’antichità, bisogna aspettare la fine del diciannovesimo secolo per comprendere il suo vero beneficio terapeutico. In realtà, il morso della sanguisuga inietta nel paziente la propria saliva contenente diverse sostanze dalle proprietà antibiotiche, anticoagulanti, cicatrizzanti.

La medicina praticata attraverso le sanguisughe viene chiamata Hurido Medicinalis ed è ancora oggi utilizzata in alcuni paesi come la Russia o l’India.

Esistono più di seicento specie di sanguisuga, ma solamente  quindici vengono utilizzate a scopi medicinali.

Sanguisuga in Malesia

Durante il vostro soggiorno in Malesia, troverete sanguisughe durante le vostre escursioni in mezzo alla natura.

Che sia nel nel parco nazionale del Taman Negara o del Royal Belum, numerosi sono i viaggiatori ad avere incontrato sanguisughe affamate, principalmente durante la stagione delle piogge.. In realtà, questo articolo si pone l’obiettivo di far capire come la sanguisuga non sia un animale pericoloso come potremmo immaginarci, bensì con una lunga storia a livello medico.

Se morsicati da una di loro, bisogna solo stare tranquilli e rimuoverla con calma !

 

 

Continua a leggere