with No Comments
Malesia

La cultura cinese in Malesia

Gli studenti della UM ci spiegano quali sono gli usi, abitudini e le culture cinesi in Malesia

Prefazione

L’articolo ”Cultura cinese in Malesia” è stato redatto da Tay Wan Shien, Nur Aqilah Sofia Binti Ezani, Cheng Hui Xian, Fatin Nadhira Binti Md Nazeri, Yap Kar Men e Ng JiaHuan.

È stato adattato per il web da Cheng Hui Xian.

Sono tutti studenti presso l’ University of Malaya e iscritti al Bachelor di lingua italiana.

Siamo lieti di pubblicare i loro progetti di studio e ci congratuliamo per la loro dedizione nell’imparare la lingua italiana. A loro vanno tutti i nostri complimenti e un augurio di buon proseguimento nel percorso universitario.

Un ringraziamento va anche ai loro insegnati: Gian Piero, Tamara, Omar e Paolo, un team di insegnati italiani che con il loro lavoro contribuiscono non solo all’insegnamento della lingua italiana ma anche alla promozione del nostro bel paese all’estero. Potete prendere visione del loro lavoro e dei loro numerosi progetti all’interno dell’università sul sito MyItalian@University.

Per vostra informazione l’articolo non è stato modificato in modo da preservare il lavoro originale svolto dai studenti.

 

Foto gruppo di alcuni studenti e insegnati della UM (University of Malaya), italian division

 

Cultura cinese in Malesia

La Malesia è un paese multietnico.

I 3 gruppi etnici principali sono i malesi, i cinesi e gli indiani. Ci sono anche gli Orang Asli e i Dayak che sono le popolazioni indigene della penisola malese e il Borneo (Sabah e Sarawak).

I malesiani hanno quindi i bisogno di capire tutte le culture per evitare malintesi tra le diverse etnie. Però, non è facile perché ci sono le superstizioni, le religioni, le abitudini e le azioni che i malesiani compiono nelle diverse situazioni della vita.

I cinesi sono venuti in Malesia dalla Cina più o meno 3 secoli fa. All’inizio sono venuti per fare affari, poi alcuni di loro si sono sposati con i locali (in quel momento non c’era la Malesia ma il paese si chiamava “Tanah Melayu”). Quindi la cultura è cambiata e un’etnia nuova, che si chiama “Baba-Nyonya”, è nata.

Molti cinesi sono immigrati in Malesia quando è cominciata la seconda guerra mondiale. La gente non aveva abbastanza cibo da mangiare e, dunque, alcuni di loro hanno deciso di muoversi verso paesi sicuri. Questa è la storia dei cinesi in Malesia.

Ma quali sono le culture cinesi?

 

Famiglia di Baba-Nyonya a Malacca.

 

Cominciamo con la nascita

In Malesia, quando un bimbo nasce, i cinesi dicono sempre 快高长大 (kuài gāo zhǎng dà) cioè benedicono il bimbo perché cresca più alto e rapidamente.

Quando il bimbo nasce con i denti, i genitori cinesi sono felici perché credono che il bimbo gli porti ricchezza, fortuna e salute. Credono anche che sia più facile prendersi cura del bambino se indossa dei vestiti vecchi, di altri bambini, perché i vestiti vecchi sono più comodi dei vestiti nuovi. I vestiti nuovi non sono mai stati lavati e non sono morbidi come i vestiti vecchi e quindi il bimbo non piange molto se indossa i vestiti vecchi. Se vogliono che il bambino abbia una pelle liscia, gli danno la polvere di perla da mangiare.

Quando il bambino ha un mese, i genitori fanno una festa per festeggiare la luna piena del bambino che significa, appunto, che il bambino ha un mese. Invitano i loro parenti e gli amici per pranzare o cenare insieme. Preparano anche alcune torte e uova rosse per loro. I parenti e gli amici danno al bambino alcune buste rosse, che si chiamano “angpao”, con dei soldi oppure tanti regali. I genitori devono tagliare i capelli del bambino. Tengono i capelli in un “angpao” e lo mettono nell’armadio. Credono che quest’azione possa aiutarlo a crescere sano.

Quando il bambino ha 1 anno, nella cultura cinese c’e una cerimonia importante che si chiama 抓周 (zhuā zhōu). I genitori mettono molti oggetti sul pavimento, per esempio un righello, una calcolatrice, una penna, dei soldi, dei gioielli, una palla, del cibo e uno strumento musicale. Il bambino sceglie uno degli oggetti che preferisce senza i suggerimenti dei genitori. I cinesi credono così di potere prevedere gli interessi e il futuro del bambino.

Un’altra tradizione è quello di far mangiare gli spaghetti della longevità (un tipo di spaghetti nella cultura cinese, 长寿面 cháng shòu miàn).

 

抓周 (Zhuā zhōu)

 

Il prossimo argomento è il matrimonio

Tutte le lingue hanno molti proverbi o modi di dire per il matrimonio perché è un evento importante e felice. Di solito, i cinesi usano 有情人终成眷属 (yǒu qíng rén zhōng chéng juàn shǔ) che significa che tutti i guai che la coppia ha attraversato durante la relazione, prima del matrimonio, sono valsi tutti la pena.

Usano anche 白头偕老 (bái tóu xié lǎo) e 百年琴瑟 (bǎi nián qín sè) che significano “stare insieme”, “amore fino alla vecchiaia”, “amore senza fine”.

La notte prima del matrimonio gli sposi non possono incontrarsi e devono stare a casa. I cinesi credono che porti sfortuna se si incontrano. Le donne, ed anche la sposa, non possono vestirsi di nero perché credono che porti sfortuna. Possono vestirsi di qualsiasi colore ma è meglio se si vestono di rosso. Gli anziani cinesi dicono che il letto degli sposi deve essere di colore rosso perché credono che il rosso porti fortuna agli sposi. Le scarpe vecchie portano sfortuna e significano che gli sposi si sposeranno di nuovo, in futuro. Agli sposi non è consentito indossare scarpe vecchie.

In Malesia, quando due cinesi si sposano, non invitano gli ospiti a casa loro ma affittano una sala per tenere il matrimonio. Fanno il buffet a casa loro e invitano tutti gli amici e i parenti. Il giorno del matrimonio i cinesi invitano solamente gli amici ed i parenti più vicini.

Se vanno al matrimonio, non possono regalare agli sposi il ventilatore perché la pronuncia della parola “ventilatore” (“shàn”) e della parola “separazione” (“sàn”) in cinese è simile.

C’è un momento molto importante nel matrimonio cinese: durante la cerimonia, che si svolge a casa, gli sposi devono servire il tè ai loro genitori.

Come regalo i parenti più anziani danno alla coppia dei gioielli, oro o soldi, in una busta rossa (“angpao”). Poi benedicono la coppia perché “abbia un figlio più velocemente” e “rimangano sposati per sempre”. Durante il matrimonio, c’è una benedizione per gli sposi che è: “Nascano i bambini presto!”. Gli sposi e gli ospiti cenano insieme e, dopo il matrimonio, gli ospiti ricevono un regalo.

Nelle occasioni importanti, come il matrimonio, i cinesi fanno la cerimonia tradizionale due volte, una volta si svolge a casa degli sposi e l’altra si svolge in un albergo oppure in un ristorante.

 

Cerimonia del tè

 

Follow UM Italian division:

Latest posts from

Leave a Reply

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.