di
Moschea Ubudiah Kuala Kangsar
Kuala Kangsar, Masjid Ubudiah

foto © 2013

Questo articolo ha l’obiettivo di parlare delle attrazioni turistiche della Malesia, che ho avuto l’opportunità di visitare con un’amica. La Malesia e un paese dove le scoperte sono senza fine e, inoltre, le sue città ognuna diversa dall’altra.

Con la sua grande ricchezza naturale e culturale e con la sua diversità religiosa questo paese offre diverse destinazioni adatte a ogni tipo di viaggiatore. Ho sempre un viaggio in Malesia;e, ancor prima di partire, avevo già scelto i luoghi che non mi sarei voluta perdere per niente al mondo. Conoscere la cultura del luogo e vedere le diversità che ogni città poteva offrire mi affascinava molto e posso confermare di esserne rimasta estremamente soddisfatta.

– Giorno 1 

La prima giornata prevedeva una visita di Kuala Lumpur con i suoi monumenti e edifici religiosi. Questa città, multiculturale, moderna e frizzante, è un museo a cielo aperto, con tante opere d’arte da scoprire. Kuala Lumpur, la capitale della Malesia è una vera metropoli cosmopolita.

Kuala Lumpur

Con la mia amica abbiamo deciso di cominciare con la visita della Torre delle telecomunicazioni, che ha un’ altezza di 421 metri. Qui siamo salite sullo
sky deck, una sorta di camera di vetro trasparente in cui si può avere una vista panoramica della città! Esperienza indimenticabile!

Seconda tappa: le Torri Petronas. Queste torri, conosciute anche come KLCC, sono le torri gemelle più alte al mondo, con i loro 88 piani e 451 metri di altezza. Abbiamo deciso di fermarci un po a fare foto davanti alla torri e nel giardino circostante, che e il punto migliore per fare una foto con le due torri ben visibili nella loro interezza.

Tra le altre attrazioni, KLCC comprende anche il centro commerciale Suria Shopping Complex cosi abbiamo fatto un giro veloce. Il centro commerciale é talmente grande che ci vorrebbe una giornata intera per vederlo tutto.

Successivamente, abbiamo continuato la visita con la moschea Masjid Jamek, la più antica della città, costruita nel 1909 e dichiarata nel 1965 moschea nazionale. La moschea è situata alla confluenza di due fiumi, proprio da questo luogo prende origine il toponimo Kuala Lumpur, che in Bahasa Malayu, la lingua locale, significa “confluenza fangosa”.

Dopo la visita alla moschea abbiamo proseguito verso Petaling Street. Questa strada era il centro della Chinatown originale di Kuala Lumpur. La maggior parte dei negozi e dei ristoranti della zona sono attivi da generazioni. Proseguendo su questa strada decidiamo di visitare il tempio di Sri Maha Mariamman, un grande tempio induista di tradizione Tamil, pieno di statue e colori. La nostra giornata si conclude a Petaling street dove decidiamo anche di cenare e vedere i prodotti in vendita sulle bancarelle durante il mercato notturno.

Giorno 2

Il secondo giorno iniziamo la giornata visitando le Grotte di Batu, a cui dedichiamo la mattinata intera per scattare foto e visitare tutti i templi che ospitano.

Continuiamo la visita con Merdeka Square, la piazza dell’indipendenza che si trova davanti all’edificio Sultan Abdul Samad. Da qui ci dirigiamo al mercato centrale dove compriamo qualche souvenir e decidiamo di pranzare e continuare la visita nel quartiere indiano.

Pagina successiva →

Autore
Discussione