with No Comments
Malesia

La prima guida turistica italiana in Malesia

Intervista a Paolo sulla sua lunga carriera da guida turistica in Malesia

Cominciamo dall’inizio, ti ricordi la tua prima esperienza come guida turistica in Malesia? 

Il mio coinvolgimento con il turismo inizia nel Gennaio del 1988. L’ Ambasciata Italiana mi contatta in occasione della visita ufficiale in Malesia del nostro Primo Ministro Giovanni Goria e il Ministro degli Esteri Giulio Andreotti per fare a loro da interprete durante il giro turistico a Kuala Lumpur

La sera alla gran cena di addio sono stato assegnato sempre come traduttore tra la moglie del Primo Ministro della Malesia (Datin Dott Siti Amza) e Giulio AndreottiSubito dopo sono stato contattato dal proprietario della Associated tour Henry Ong. Da qui incomincia la mia professione da guida turistica in Malesia.

Paolo (Primo a destra)

 

Agli inizi ovviamente non conoscevo tanto bene il paese. Facevo un lavoro da interprete, affiancando sempre una guida locale dalla quale, un po’ alla volta ho assorbito le informazioni. Con il passare del tempo ho cominciato ad amare il mio lavoro. 

Determinato a fare questa professione decisi di propormi alle varie agenzie più importanti in qualità di freelance. Dopo 2 anni mi sono presentato alla sede del Ministero del Turismo malese dove ho ottenuto la licenza superando il corso guide tenutosi a Langkawi nel 1994. Ero così ufficialmente diventato guida turistica per la lingua in Italiano e Francese.

Quale è stata la tua migliore esperienza lavorativa in questo settore? 

Nel 1993 dopo una parentesi iniziale di 3 mesi in qualità di Manager per una gelateria italiana mi viene offerto dal Tour Operator Babin Tours di entrare a far parte del loro personale. Senza esitazione ho lasciato subito la gelateria per rientrare nella mia passione: il turismo. In passato avevo già lavorato per loro come guida quindi conoscevo il team.

Sempre insieme alla Babin Tours alla metà’ degli anni 90 sono stato incluso in un pannello di guide ed esperti campo turistico perché il ministero del Turismo aveva lanciato un progetto per creare un manuale per le nuove guide turistiche.

Dentro la Babin tour sono arrivato a coprire la posizione di Marketing Manager. Il titolare dell’agenzia era Mr. Lim Babin.

Nella mia carriera lavorativa è stato il migliore datore di lavoro. Sono molto grato per la fiducia che mi ha dato permettendomi di andare a promuovere la Malesia in diverse fiere del Turismo in Europa. A quei tempi la Babin Tours gestiva il 90% del mercato italiano in Malesia. Purtroppo nel 1999 per difficoltà economiche l’agenzia a chiuso e questo ha favorito la nascita di altri tour operator. 

Quale è stato il progetto a cui hai lavorato e che ne vai molto fiero? 

Nel 2007 mi trovavo alla Fiera del Turismo di Milano la BIT è sono stato avvicinato da Maurizio, l’organizzatore del programma ‘’Donna Avventura’’. Insieme a lui abbiamo pianificato il programma: Donna Avventura, tra Malesia e Borneo. Un’ indimenticabile e bella esperienza.

 

Donna Avventura Malesia & Borneo

 

Dopodiché devo menzionare i numerosi viaggi incentivi gestiti tutti con successo. Secondo il nostro programma si faceva una notte nel Brunei e per la cena di gala nella sala privata del Sultano mi esibivo a cantare a sorpresa per i gruppi. Quante esperienze e ricordi: le grandi mangiate sulle isole con la pasta allo scoglio cucinato dal mio amico Gennaro e i fiumi di birra per l’incentive dell’Heineken. 

Karaoke insieme a Paolo.
Qual’è secondo te il valore aggiunto nel visitare un paese accompagnati da una guida turistica? 

Ho sempre sostenuto che il turista ‘’Fai da te’’ accontenta principalmente la curiosità dei suoi occhi.

Visitare un paese da una brava guida turistica ti aiuta a capire anche i piccoli dettagli quelli che sfuggono ai vostri occhi. Col passare del tempo i viaggiatori sono cambiati.

Si è perso quel senso di curiosità nel conoscere nuove culture e ci si limita per lo più ad una foto ricordo. Un ulteriore valore aggiunto della guida è la conoscenza profonda del paese che può tornare sempre utile evitando inutili perditempo o cambi di programma per eventuali emergenze.

Cena insieme ad un gruppo presso un tipico ristorante
Follow Nico:

Latest posts from