di

← Pagina precedente

Siti archeologici:

La valle di Lenggong (Perak)

Il sito archeologico ”Lenggong Valley” si trova vicino al villaggio di Lenggong nello stato del Perak. Il sito è patrimonio mondiale sin dal 2012.

La valle è una delle aree archeologiche più importanti della Malesia peninsulare. Gli scavi hanno rivelato diverse tracce risalenti alla preistoria, certificando il fatto che questo è il luogo più antico di ritrovamenti di attività umana nella penisola. Zuraina Majid, conosciuta anche come “Indiana Jones della Malesia” è l’ archeologa che ha diretto i lavori di scavo nell’area.

Oggi Lenggong valley è una zona rurale, circondata da piccoli villaggi (kampung in malay) e da una vegetazione verde e collinare calcaree. A Lenggong valley è possibile visitare il piccolo museo dove vengono custoditi scheletri, disegni rupestri e reperti preziosi come gioielli, ceramiche, armi e strumenti di pietra. Inoltre le le grotte di Lenggon, dove sono stati ritrovati I reperti menzionati, mostrano la presenza di comunità umane preistoriche.

A Lenggong valley è custodito anche il più antico scheletro umano della Malesia peninsulare; rinvenuto nella grotta nota come Gua Gunung Runtuh, è stato scoperto nel 1991, e tramite analisi archeologiche si ritiente abbia 11.000 anni. Lo scheletro è di un maschio, con un’ altezza di circa 157 centimetri e una età stimata di 50 anni.

Purtroppo fino ad oggi l’area non rientra nei circuiti turistici ed e poco conosciuta in quanto poco promossa dal ministero del turismo malese, difficilmente accessibile per l’assenza di trasporti pubblici e scarsi servizi per la ricezione turistica.

← Pagina precedente

Autore
Discussione