Quartiere
with No Comments
Singapore

Chinatown

L' enclave storico cinese situato nella zona centrale di Singapore

Chinatown è il quartiere storico cinese di Singapore. Oggi il distretto conserva un significato storico e culturale.

Diversi siti del quartiere sono patrimonio nazionale e alcuni anche UNESCO. La Chinatown di Singapore è conosciuta anche come Niu che shui (letteralmente: ‘acqua di bue’). Il nome è dovuto al fatto che l’approvvigionamento idrico del quartiere avveniva tramite carri trainati da questi animali.

Storia

Nel 1330 Wang Dayuan visitò Singapore (allora chiamato Temasek) e documento l’esistenza di una comunità cinese.

Sotto il piano regolatore di Sir. Raffles, l’area originariamente era un distretto coloniale dove gli immigrati cinesi tendevano a risiedere.

Tra le varie linea guida di sviluppo dell’isola Sir. Raffles includeva una descrizione generale della città di Singapore. Il terreno riservato dal governo, la città europea, i principali stabilimenti mercantili e le divisioni dei nativi “kampungs”. Questi includevano aree dedicate per i Bugis, arabi, indiani, malesi e cinesi. Raffles era molto chiaro nelle sue istruzioni per determinare la struttura urbana. Nel 1819 Chinatown divenne sovraffollata e rimase tale fino agli anni ’60 quando molti residenti furono trasferiti dal governo di Singapore.

Caratteristiche

L’eredità della diversità culturale è ancora presente a Chinatown. Gli Hokkiens (Fukiens) sono associati a Havelock Road, Telok Ayer Street, China Street e Chulia Street, mentre i commercianti di Teochew si trovano principalmente in Circular Road, River Valley Road, Boat Quay e South Bridge Road. Gli onnipresenti cantonesi sono sparsi per South Bridge Road, Upper Cross Street, New Bridge Road e Bukit Pasoh Road. In questi giorni, gli Hokkiens e i Teochews si sono ampiamente sparsi in altre parti dell’isola, lasciando il cantonese come dialetto dominante di Chinatown.

L’ associazioni segrete erano tutti chiamate Kongsi, una specie di mafia cinese, sebbene il significato letterale è “condividere”. Tuttavia, queste società segrete, fornirono supporto ai nuovi immigrati.

Nel cuore di questa variegata comunità cinese si trova un importante tempio della comunità Tamil di Singapore, il tempio Sri Mariamman e due moschee, Al-Abrar a Telok Ayer Street e Jamae a Mosque Street. Questi siti religiosi sono testimonianze della convivenza pacifica tra diverse comunità.

L’architettura degli edifici di Chinatown, combina diversi elementi di stile barocca e vittoriana. Molte terrazze di Chinatown hanno un carattere architettonico europeo. Le finestre appaiono spesso come semplici fessure con persiane di legno strette. Le torce sopra le finestre sono generalmente decorative, i balconi e gli intonaci richiamano a colori mediterranei. Lo stile è stato probabilmente introdotto dai primi immigranti cinesi che conoscevano l’architettura portoghese di Macao, Malacca e Goa.

Collegamenti

Il quartiere si può raggiungere facilmente tramite la metropolitana. La fermata si chiama MRT Chinatown.

Follow Nico:

Latest posts from