TempioTempio BuddhistaTempio Cinese
with No Comments
Singapore

Tempio di Thian Hock Keng

Tempio di Thian Hock Keng, uno dei più antichi templi buddisti-taoisti di Singapore

Thian Hock Keng (letteralmente significa “Palazzo della felicità celeste”), noto anche come Tempio di Tianfu, è un tempio costruito per il culto di Mazu, la dea cinese del mare.

È il tempio più antico e importante della comunità Hokkien (Hoklo) di Singapore. Nel 1973, Thian Hock Keng diventa monumento nazionale.

Storia

Thian Hock Keng nasce come un piccolo tempio costruito intorno al 1821-1822 sul lungomare. I marinai e gli immigrati potevano ringraziare la dea Mazu per il passaggio sicuro sul mare al loro arrivo a Singapore. Il tempio si trova presso Telok Ayer Street. Originariamente si affacciava sul mare prima che iniziassero i lavori di bonifica nel 1880.

A partire dal 1839, il tempio fu ricostruito con fondi raccolti nel corso degli anni e donazioni dalla comunità. Il più importante benefattore fu Tan Tock Seng, un uomo d’affari. I materiali per la costruzione del tempio e la statua raffigurante Mazu vengono direttamente dalla Cina. Alcuni dei materiali da costruzione, come la pietra, il legno e le piastrelle erano riciclati dalle navi mercantili. Anche la comunità indiana locale di Chulia Street aiutò a costruire il tempio. Una statua di un manovale dal profilo indiano fu collocata nell’ala destra come promemoria e gesto del loro contributo. Il tempio fu completato nel 1842 per un costo totale di 30.000 dollari spagnoli.

Nel 1840, si formo l’associazione del clan Hokkien Huay Kuan al servizio della comunità del tempio. Nel 1849, la Pagoda di Chung Wen e la Porta di Chong Boon furono aggiunte all’ala destra del tempio principale. L’edificio fu rinnovato nel 1906 e furono aggiunte alcune caratteristiche di “stile occidentale”, come un cancello in ferro battuto di Glasgow e la piastrella-tura tipica portoghese.

Un’ importante ristrutturazione del tempio fu iniziata nel 1998 e completata nel 2000 al costo di 2,2 milioni di dollari. Nel 2001 il tempio riceve il titolo di sito UNESCO per il suo patrimonio culturale.

Caratteristiche

Thian Hock Keng è costruito su un sito quadrato. Tipica architettura cinese del Fujian, in base al quale un gruppo di edifici o padiglioni si raggruppa attorno al cortile principale. Le sale principali sono costituite da strutture a travi a piano unico con staffe che sostengono i tetti curvati con un cornicione largo. Draghi e altri motivi decorativi sono collocati sui tetti della sala principale e l’ingresso.

L’atrio ha una porta principale e due laterali, con un alto gradino di fronte. Gli ingressi laterali sono decorati con piastrelle che raffigurano pavoni, rose e il motivo della svastica buddista che simboleggia la buona fortuna, l’eternità e l’immortalità.

A fare da guardia alle porte d’ingresso ci sono le statue dei leoni di pietra e le divinità raffigurate sulle porte. Il tempio è riccamente decorato con piastrelle colorate, legno laccato in rosso, nero e oro. Sulle travi e il soffitto si trovano figure di draghi e fenici.

L’ingresso conduce direttamente nel cortile principale. Affacciato sul cortile si trova il tempio dedicato a Mazu. Su entrambi i lati del tempio vi sono delle pagode con base ottagonale.

La pagoda situata a sinistra è un santuario di Confucio mentre quello a destra ospita le tavolette ancestrali dei membri fondatori del tempio. Dietro il santuario principale si trova un altro cortile in cui si trova un altare più piccolo dedicato a Kuan Yin.

Collegamenti

Il modo più facile per raggiungere il sito è tramite la metropolitana. La fermata più vicina si chiama MRT Telok Ayer ed è una stazione sotterranea sulla linea Downtown.

Follow Nico:

Latest posts from